Il "Ballo del secolo" al Labia Palace, come se tu fossi lì

Il “Ballo del secolo” al Labia Palace, come se tu fossi lì

Il 3 settembre 1951, Charles de Beistegui organizzò un ballo in costume a Venezia, che è diventato un mito nella storia delle belle feste. Uno splendido album dà vita a questa serata senza precedenti.

L’invito di Carlos de Beistegui, su carta da pacchi bianco-beige, con una copertina arlecchino, invitava gli ospiti a un “ballo in costume del XVIII secolo”. Maschere e domino”, il 3 settembre 1951, “a casa sua, nel Palazzo Labia”. Immensamente ricco, quest’ultimo ha voluto organizzare una festa di inaugurazione della casa, dopo aver restaurato il palazzo, in modo sfolgorante. Ci è riuscito!

Il ballo, che fu descritto il giorno dopo come il “ballo del secolo”, è diventato un mito nella storia delle belle feste. Le sue grandi ore sono state immortalate dai fotografi Robert Doisneau e Cecil Beaton, ma anche dal disegnatore Alexandre Serebriakoff, che ha realizzato degli acquerelli intitolati Labia, evocazione di un palazzo famoso e di un ballo sfarzoso.

Alcuni ospiti arrivano con maschere e gondole ©Farabola/Leemage

Settant’anni dopo, e ora che il palazzo è stato venduto, le immagini di questa serata senza precedenti, commentate dalla penna di Pierre Arizzoli-Clémentel, sono state ripubblicate dalle Éditions Gourcuff Gradenigo. Una seconda parte sul palazzo completa l’album di acquerelli.

Ingorgo sul Canal Grande

La lista