"Mission Impossible": riprese interrotte in Italia a causa del coronavirus

“Mission Impossible”: riprese interrotte in Italia a causa del coronavirus


Per eccesso di cautela per la sicurezza e il benessere del nostro cast e della troupe, e con gli sforzi delle autorità veneziane locali per fermare qualsiasi raduno di persone di fronte alla minaccia del coronavirus, stiamo alterando il programma di produzione per le nostre tre settimane di riprese a Venezia”, ha detto un portavoce della Paramount Pictures in una dichiarazione, confermando i rapporti dei siti commerciali The Wrap e People.

Ha detto che Tom Cruise non aveva ancora fatto il viaggio in Italia e che la troupe aveva avuto il via libera per tornare a casa prima dell’inizio delle riprese.

L’uscita del film è prevista per il 23 luglio 2021.

L’Italia ha annunciato lunedì una settima morte per il coronavirus. Il numero di casi di infezione è salito da sei a 229 in quattro giorni nel paese, che è diventato il primo nel continente europeo a istituire un cordone sanitario intorno a una dozzina di città del nord.

Oltre a queste riprese, la diffusione del coronavirus in Italia ha interrotto diversi eventi come il Carnevale di Venezia, la settimana della moda di Milano e le partite di calcio, che sono state rinviate o giocate a porte chiuse.