Nicolas Baverez: "Il clima, dalle parole ai fatti

Nicolas Baverez: “Il clima, dalle parole ai fatti

CRONACA – Il summit del G20 e la COP 26 di Glasgow, ravvivata dal ritorno degli Stati Uniti all’accordo di Parigi, sono un’occasione per allineare i paesi del Nord e del Sud intorno agli stessi principi.

La scelta dell’Italia di tenere il summit del G20 a Venezia è altamente simbolica. La Città dei Dogi è davvero rappresentativa delle meraviglie nate dalla volontà e dall’immaginazione dell’uomo, ma anche della vulnerabilità dell’umanità al riscaldamento globale, poiché è, come la maggior parte delle città costiere, minacciata di sommersione. In un momento in cui il mondo è lontano dall’essere uscito dall’epidemia di Covid, l’emergenza climatica si sta affermando con nuova forza. Il cambiamento climatico non è più un rischio ma una realtà: si riflette già nello spettacolare aumento della frequenza e dell’intensità degli eventi estremi, il cui costo, stimato in 300 miliardi di dollari all’anno, potrebbe raddoppiare entro il 2030.

Il summit del G20 e la riunione della COP 26 a Glasgow a novembre sono quindi di cruciale importanza. Devono mettere le lezioni apprese dall’epidemia di Covid al lavoro nella lotta contro il riscaldamento globale. La cooperazione internazionale è vitale

Questo articolo è riservato agli abbonati. Avete il 79% da scoprire.