Parasite, premio virale d'oro su France 3

Parasite, premio virale d’oro su France 3

CRITICA – Con questo film insolito, il cineasta sudcoreano Bong Joon-ho ha ottenuto il premio supremo del 2019 sulla Croisette. Alla vigilia dell’apertura del rinato festival, France 3 ha la buona idea di trasmettere, per la prima volta in televisione in chiaro, questa satira sociale pungente.

Alla vigilia dell’apertura del Festival di Cannes, cancellato nel 2020 a causa di Covid, France 3 ha la buona idea di trasmettere, per la prima volta in chiaro, l’ultimo vincitore della Palma d’Oro. Nel maggio 2019, Parasite di Bong Joon-ho ha trionfato sulla Croisette prima di raddoppiare la posta in gioco agli Oscar (quattro statuette tra cui miglior film e miglior regia) e diventare un successo mondiale. Una consacrazione meritata per il regista sudcoreano. Con Memories of Murder, The Host, Mother e Snowpiercer, Bong Joon-ho è autore di un corpo di lavoro affascinante, maestro di un cinema di genere che trascende ad ogni film. Thriller, fantasy o distopia, non ha paura di niente.

Parasite conferma questo talento pazzesco di giocare con i codici e di reinventarsi ogni volta. Nella sua nota di intenti, Bong Joon-ho ha chiesto ai critici di rivelare il meno possibile sulla trama di Parasite. Ha ragione. La cosa migliore sarebbe fermarsi lì, andare in spiaggia o semplicemente dire che Bong Joon-ho,

Questo articolo è riservato agli abbonati. Avete il 73% da scoprire.

Coltivare la tua libertà è coltivare la tua curiosità.

Continua a leggere il tuo articolo per 1€ il primo mese

Sei già abbonato?
Accedi a