Pierre Cardin: un amante dell'arte, libero e autodidatta

Pierre Cardin: un amante dell’arte, libero e autodidatta

Il designer amava disegnare e produrre sculture di mobili. Come collezionista, il couturier era altrettanto libero nella sua mente. Comprava oggetti a migliaia, d’istinto, senza preoccuparsi delle tendenze.

Pierre Cardin era un uomo follemente curioso che ha riempito la sua vita di arte! Questo creatore autodidatta ha avuto alcune grandi idee, altre meno, ma tutte gli sono servite per raccogliere sfide che lo hanno reso felice di esistere. “Creare costantemente è l’unico modo per ricaricare le mie batterie. Mi sento vivo”, ha detto a Le Figaro nel gennaio 2018, durante una mostra da Sotheby’s dei mobili che ha progettato nei primi anni ’70. Le sue creazioni futuristiche erano un riflesso di lui, anche se sono rimaste in gran parte riservate. Eppure era terribilmente orgoglioso di loro. L’uomo che era veloce a liberarsi di tutto ciò che vedeva aveva iniziato a disegnare mobili in tarda età, oltre i cinquant’anni. Non so se i miei mobili saranno popolari. Dato il numero di ore di lavoro, tre persone per tre mesi, sono costosi da fare perché mi piace la perfezione”, ha spiegato all’epoca all’età di 96 anni.

Mi piace solo comprare, non possedere, non speculare, anche se tutto ciò che ho acquistato è aumentato di valore. Non mi interessa il denaro…

Pierre Cardin

Ma vendere non era importante per lui. “I

Questo articolo è riservato agli abbonati. Avete ancora l’80% da scoprire.

Le Figaro

Coltivare la libertà è coltivare la curiosità.

Continua a leggere il tuo articolo per £1 per 2 mesi

Sei già abbonato?
Accedi a