Venezia, nello specchio della sua storia

Venezia, nello specchio della sua storia

MOSTRA – La Città dei Dogi celebra il suo 1600° anniversario con un’ambiziosa mostra nel Palazzo Ducale. La mostra mostra come la Serenissima sia sempre stata capace di elevarsi al di sopra delle crisi. Una visione un po’ troppo fantasiosa.

Per aiutare Venezia a uscire da quasi due anni di crisi dopo l’acqua alta del 2019, il suo sindaco, l’imprenditore Luigi Brugnaro, ha chiesto alla Fondazione Musei Civici di Venezia (Muve) di progettare una mostra che dimostrasse che di volta in volta la città ha sempre trovato un modo per riprendersi. La mostra “Venezia 1600. Nascite e rinascite”, che ha appena aperto a Palazzo Ducale e si svolgerà fino a marzo 2022, è molto politica fin dall’inizio. La città è riuscita a sopravvivere così a lungo solo perché è stata capace di rinascere in forme nuove e più appropriate”, dicono i curatori della mostra. Dobbiamo guardare a questi esempi per pianificare il futuro. Non è la prima volta, tutt’altro, che i veneziani fanno appello al loro passato per galvanizzare il presente. Ma oggi, dice la specialista di Venezia e professoressa della Sorbona Elisabeth Crouzet-Pavan, per i veneziani “il passato e la storia idealizzata sono un modo di resistere alla declassificazione